The Walking Dead – 4×10 Inmates – by R.

40 minuti di episodio, un calderone dove sono stati accostati i percorsi post-prigione dei sopravvissuti non visti nella midseason premiere. In pratica 10 minuti ciascuno, uno spezzone dopo l’altro. Non sono una grande fan degli episodi mono-personaggio, con i due sul Governatore ero arrivata al limite della sopportazione – almeno quelli di Andrea erano uno ogni tanto. Con la 4×09 mi ero rassegnata a dover vedere per un po’ puntate dedicate a pochi protagonisti e mi stava anche bene, aveva un senso, considerando che il produttore aveva lasciato intendere che la riunione dei personaggi non sarebbe stata immediata.

Revenge – 3×03 Confession – by R.

L’erba cattiva non muore mai. Con Conrad e Victoria questo detto continua ad essere pienamente rispettato. Nel finale della prima stagione era lei quella pronta a svelare la trama ordita ai danni di David Clarke, ma l’aereo su cui era a bordo ha avuto un incidente da cui lei si è salvata miracolosamente, mentre addio a tutte le prove contro la family. Stessa sorte stavolta per Conrad.

The Following – 2×04 Family Affair – by S.

Non è stato come temevo, l’episodio 2×04 non si è rivelato nè una serie di buchi narrativi nè pieno di indagini andate a vuoto (più o meno); infatti, è stato semplicemente un episodio un po’ noioso e ripetitivo. E questo perché, trattandosi solo di una puntata di transizione, non è successo praticamente nulla di rilevante per 40 minuti, ma quei pochi avvenimenti a cui abbiamo assistito erano, sorpresa sorpresa, la copia di eventi della prima stagione.

The Walking Dead – 4×09 After – by R.

Due mesi di attesa da quello che è stato l’episodio più traumatico di una serie che in quattro anni non ci ha risparmiato momenti ad alto tasso di tensione (uno fra tanti la morte della discussa Lori/Sarah Wayne Callies). E non si è certo smentita con questa midseason premiere, arrivando addirittura a farci temere per la vita di Rick (Andrew Lincoln): ormai la regola tranquillizzante per cui il protagonista non muore mai non è più tanto sicura, ci sono serie in cui veramente nessuno è al sicuro e The Walking Dead è una di queste.

Revenge – 3×02 Sin – by R.

Friedrich Nietzsche diceva “He who fights with monsters should look to it that he himself does not become a monster. And when you gaze long into an abyss the abyss gazes back into you”. E questa frase può essere perfettamente utilizzata per la presa di coscienza che Emily ha dovuto affrontare in questo nuovo episodio. La ripresa dell’ “operazione pennarello rosso” la porta infatti a “punire” un altro dei membri del complotto contro suo padre, ma questa volta il gusto della vendetta si rivela alquanto amaro.