Anatomía de Grey – 11×09 A Dónde Vamos Desde Aquí? – por S.

Schermata 2015-02-01 alle 20.31.56

Finalmente la inmensa vacaciones de invierno ha terminado y nuestra vida ha encontrado la manera: ser preciso, un sentido que las tragedias, lágrimas y psicodrama. En Conclusión, classic Grey’s.

Ma andiamo con ordine e partiamo dalla tragedia primaria: Meredith e Derek. Sul fatto che lui sarebbe partito per Washington non c’era alcun dubbio, così come è chiaro a tutti che sia diventato un odioso egocentrico con manie di grandezza, tant’è che l’ho insultato con entusiasmo per gli ultimi mesi. Ciò non toglie, cara Meredith, che è pur sempre dell’uomo della tua (e nostra) vita che stiamo parlando, quindi cerca di non prendere decisioni avventate. Quando l’ho vista buttare nel cestino il post-it matrimoniale avrei voluto prenderla a schiaffi; si può avere una relazione a distanza senza dover divorziare quando lui è partito da meno di 24 ore (de lo contrario, tecnicamente non è nemmeno partito). Per fortuna anche i diretti interessati sono arrivati a questa sconvolgente realizzazione e si sono ripetuti per mezzora “we can do it” (sembrava la campagna elettorale di Obama); data la situazione matrimoniale attuale, un po’ di distanza potrà solo essere utile: lui si sentirà di nuovo il dio della neurochirurgia e lei continuerà la sua carriera, sperando che tanto basti a ritrovare l’equilibrio. Ma è una strada lunga, e per Meredith sarà difficile fare tutto da sola: la scena con l’aspirante tata è stata molto commovente, quel suo “I need a person” era carico della tristezza che ha accumulato per tutto quello che ha affrontato da quando Cristina se n’è andata, e spero sia anche il momento da cui inizierà la sua risalita verso quella felicità che ha ultimamente perso un po’ di vista.

Schermata 2015-02-01 alle 20.33.36

La risalita è, en lugar, molto lontana per Abril correo Jackson; il crollo emotivo della Kepner è servito ha delineare il taglio che prenderà l’itera storyline, ossia quello di un medico che è anche persona di fede; non è certo un tema nuovo, ma è sempre un tema attuale, soprattutto nel caso in cui non si tratta di un paziente ma del medico stesso. Basterà la fede di April a farle trovare una spiegazione, a farle accettare quello che è successo? La fede in Dio entrerà in conflitto con la fede nella medicina o sarà, imprevedibilmente, questo connubio ad aiutarla ad andare avanti? Di certo sarà un punto di svolta sia per lei sia per Jackson, una svolta che può fare o disfare un matrimonio intero: considerando che abbiamo celebrato le loro nozze solo un anno fa, mi auguro vivamente che Shonda non abbia in serbo per noi anche una profonda crisi di coppia: c’è un limite a quello che possiamo sopportare, anche perché questa è praticamente una delle pochissime coppie superstiti attualmente presenti al Grey Sloan Memorial.

Schermata 2015-02-01 alle 20.36.16

Incredibilmente, c’è anche un personaggio che evolve in senso positivo, a saber Amelia. Adesso che Derek si è tolto di torno, lei ha finalmente lo spazio per affermarsi, per dimostrare chi è invece di essere solo la Shepherd minore; e il tumore della Herman è l’occasione perfetta, il suo banco di prova, il momento di conquista della sua indipendenza. A meno che l’operazione vada tragicamente, cosa parecchio probabile!

Davvero degne di nota sono state le performance di Ellen Pompeo y Sarah Drew: come è sempre stato, la prima dà il meglio di sé nei momenti bui del suo personaggio, mentre la seconda, fino ad oggi, non aveva ancora avuto modo di confrontarsi con situazioni drammatiche di questa portata, circostanza che mette in luce abilità finora offuscate dal perenne entusiasmo che contraddistingue la sua April Kepner.

Come winter premiere è stata abbastanza ricca di eventi, esattamente quello che ci voleva dopo tanta attesa: e allora, bentornati a Shondaland!

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrFacebooktwittergoogle_pluspinteresttumblr

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *