Anatomía de Grey – 11×20 One Flight Down – Revisión por S.

Grey's_Anatomy_11x20_Meredith_finale

Tra il “cosa sta combinando Derek?” e il “ma vedrai che non è niente”, Shonda ha giustamente scelto la terza via, quella del “causiamo più ansia possibile”. Tanto per gradire. Ciliegina sulla torta, lo stress post traumatico dell’incidente aereo.

Gli atroci dubbi che ci hanno fatto dormire sonni irrequieti per una settimana non erano, per fortuna, fondati: le belle parole di Derek e l’amore ritrovato con Meredith non erano troppo belli per essere veri, erano proprio veri. Purtroppo questo non è abbastanza, perché c’è qualcosa di peggio del “troppo bello per essere vero”: avere la perfezione, avere tutto, e sentirselo portare via. Ed è questo che si legge negli occhi di Meredith nella scena finale, quando si appresta ad affrontare il suo “worst case scenario“. Se nell’universo di Game Of Thrones la lezione più importante è che nessuno è mai davvero al sicuro, a Shondaland non siamo molto lontani: capisco un dramma ogni tanto per ogni personaggio, ma questo è accanimento! Nemmeno il tempo di uscire dalla crisi matrimoniale ed ecco che si presenta un’altra sfida, ma data la dolcissima riconciliazione tra Meredith e Derek (comprensiva di desideri di altri figli) è ragionevole pensare che si tratterà solo del suggello finale (l’ennesimo!) al loro grande amore. Non sto prendendo in considerazione l’ipotesi che a Derek sia successo qualcosa di irreparabile perchè nella vita ci sono poche certezze, ma una di quelle è che Patrick Dempsey ha un contratto anche per la prossima stagione.

Grey's_Anatomy_11x20_Meredith_Derek_bed

L’incidente aereo, obviamente, rievoca dolorosi ricordi, e su questo punto devo dire che ho apprezzato le reazioni di alcuni dei personaggi ed odiato quelle di altri. Il farsi forza a vicenda di Meredith e Arizona rientra sicuramente nella prima categoria, come la rivelazione di Alex (ma davvero Arizona non aveva mai saputo che fosse stato lui ad eseguire l’amputazione?); stranamente ho apprezzato anche la sincerità di Callie quando ha detto alla sua ex “I wanted you to have somebody”, gettando luce su un gesto d’amore estremamente altruista. Ma da loro non mi sarei aspettata nulla di meno, del resto hanno vissuto quei momenti, chi in un modo e chi in un altro, quindi sanno bene di cosa si stia parlando. Dei nuovi personaggi, en lugar, non posso dire lo stesso. A parte la figuraccia iniziale, in assoluta buona fede, Maggie ha mostrato rispetto per quanto successo e, sobre todo, per la sua sorellastra e la perdita di Lexie; insomma ha fatto quello che era giusto fare considerando l’importanza che quell’incidente ha avuto su tutti i personaggi della serie. Tutto il contrario ha fatto Stephanie, che si è resa più odiosa del solito: il suo disinteresse per quanto le raccontava Jo mi aveva già parecchio irritata, il culmine è stato quando ha saputo della morte di Lexie e l’unica risposta a cui ha saputo pensare è stata “What if Sam dies?”: onestamente, Stephanie, chissenefrega. Era un momento di ricordo e onore alla memoria dei caduti, questa cretina sarebbe potuta scendere dal piedistallo per qualche minuto! Ovviamente da lei e dagli altri che a quel tempo non erano presenti non si può chiedere di stracciarsi le vesti o soffrire come farebbe Callie, o Owen o chiunque sia stato coinvolto, ma trovare una via di mezzo mi sembra il minimo: Jo l’ha fatto, pur mantenendo una certa distanza ha compreso il peso dell’evento, anche Maggie l’ha fatto, l’unica che ha pensato solo a se stessa è stata Stephanie. Il suo egocentrismo è stato perfettamente sottolineato anche dalla scena isterica che ha riservato ad Owen ed Amelia: certe cose hanno senso, risultando simpatiche, solo se provengono da un personaggio che la sa rendere credibili. Se al suo posto cui fosse stata, che so, la Bailey, non avrei avuto nulla da ridire, ma vedere Stephanie che si permette di usare quel tono con Amelia ed Owen, che tra l’altro è il primario, è una cosa fuori da ogni logica.

Grey's_Anatomy_11x20_Stephanie

Owen almeno ha saputo tenere testa ad Amelia, che ha confermato l’opinione negativa data di sè nello scorso episodio. Dopo che gli hai detto che non dovreste più frequentarvi cosa ti aspetti, che ti corra dietro supplicando un’altra chance? Hunt è stato fin troppo gentile con lei, che ha peccato della stessa presunzione di Stephanie pensando che tutti i problemi del suo capo fossero causati dalle loro pene d’amore senza rendersi conto che si trattava, en lugar, dell’incidente aereo; tra l’altro Amelia ne era sicuramente al corrente, dato che anche suo fratello si è trovato disperso nei boschi, non è che sia caduta dalle nuvole (battuta pessima, lo so). Nonostante questo temo che la loro relazione sia destinata a continuare, anche se più lentamente di quanto avessi previsto: vederemo che direzione prenderà in vista del finale.

Grey's_Anatomy_11x20_MerDer

Concludo con un deliro da fan girl: ogni vero fan di Anatomía de Grey conosce a memoria le battute storiche, in particolare certi dialoghi tra Meredith e Derek. E cosa c’è di meglio che rivedere continuamente quelle scene? Sentire Derek citarle a sua volta! Quando ha guardato Meredith dicendo “I was drowning and you saved me: I still feel that way […] It’s you, it’s always been you” ero in modalità occhi a cuore e sorriso ebete: non ridete perchè so che avete fatto la stessa cosa!

[Usted puede encontrar este post también por nuestra filial Ventilador Jessica Capshaw, como siempre, gracias por su cooperación]

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrFacebooktwittergoogle_pluspinteresttumblr

Una reflexión sobre "Anatomía de Grey – 11×20 One Flight Down – Revisión por S.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos necesarios están marcados *