Grey 's Anatomy – 11×21 How To Save A Life – Examen par S.

Grey's_Anatomy_11x21_Derek_road

Qualche giorno fa dissi: “Il fatto che l’episodio si intitoli “How To Save A Life” e che nel promo si senta l’omonima canzone mi porta già sull’orlo delle lacrime”. E facevo bene.

Diceva proprio bene il promo, “the episode that America will never forget“: e come si potrebbe dimenticare? Dopo undici anni di amore incondizionato per McDreamy, ecco che ci viene portato via, quando meno ce lo saremmo aspettato. Purtroppo già poche ore dopo la messa in onda negli Stati Uniti la notizia della morte di Derek era ormai dappertutto (anche prima in realtà, grazie ad un pessimo leak di Enterteinment Weekly); il web era più pericoloso che il lunedì mattina con gli spoiler di Game Of Thrones: evitarli è stato praticamente impossibile. Ho trascorso tutta la giornata di venerdì divorata dall’ansia, in uno scambio frenetico di messaggi con le amiche per condividere la disperazione, pensando solo a quando sarei finalmente stata a casa pronta a cliccare ‘play’, temendo quel momento come gli esiti di un importantissimo esame.

Grey's_Anatomy_11x21_Meredith_elevator

Nella mia mente ho cercato di negare quella notizia fino alla visione dell’episodio e devo dire che la trama, costruita per colpirci proprio quando avevamo abbassato la guardia, ha funzionato anche con me: pur sapendo che, in un modo o nell’altro, Derek sarebbe morto entro la fine dell’episodio, l’arrivo di quel camion mi ha comunque sconvolta; chissà come avrei reagito se non l’avessi saputo prima! L'agonie a été prolongée dans la mesure du possible nous faire écouter les pensées de Derek que vous vous rendez compte de ce qui se passait autour de lui, passando dall’iniziale fiducia nei medici di quel ridicolo ospedale a rendersi conto di essere sul punto di morire (una cosa per niente traumatica, grazie mille Shonda). Mi sono sorpresa di me stessa per essere riuscita a mantenere un certo autocontrollo anche dopo che la tragedia era divenuta evidente e all’arrivo di Meredith in ospedale; ma quando ho sentito l’inizio di “Chasing Cars”, altra canzone storica della serie, ho dato il via libera a lacrime e singhiozzi. In pochi minuti abbiamo rivissuto tutti i momenti che hanno fatto di Derek Shepherd il dottor McDreamy, ideale di perfezione e, con Meredith, simbolo del vero amore: impossibile non piangere.

Grey's_Anatomy_11x21_Derek_memories

È scientificamente provato che, nel corso degli anni, si sviluppi verso i personaggi delle serie tv un affetto in tutto paragonabile a quello che si prova per amici e parenti della vita reale: tutti coloro che seguono anche una sola serie tv non avevano bisogno di questa conferma, ma saperlo aiuta a comprendere meglio la reazione di disperazione collettiva che è seguita all’episodio. Tra le reazioni più istintive non sono mancati i “non guarderò mia più Grey 's Anatomy“, ma mi sembra un tantino esagerato: Si c'est l'histoire d'amour de MerDer montrer transporteur, è anche vero che, come ricordavo proprio nei momenti di peggiore egocentrismo di Derek, la serie non è Shepherd’s Anatomy: la protagonista è Meredith, ed il suo viaggio continua anche senza Derek. Per citare Ellis, “the carousel never stops turning”. Ciò non toglie che Derek conserverà per sempre un posto speciale nei nostri cuori, soprattutto per averci dato irrealizzabili aspettative in materia sentimentale: anche la più cinica delle persone crederebbe al vero amore di fronte a Derek e Meredith. Come ha dichiarato Shonda, McDreamy è diventato “a meaningful example — happy, sad, romantic, painful and always true — of what young women should demand from modern love”, e questa è un’influenza sulle nostre vite che non potremo mai cancellare.

Grey's_Anatomy_11x21_Derek_Meredith_elevator

Si sono sprecati i pettegolezzi sui motivi che hanno portato Shonda Rhimes a decidere per la morte di Derek, et j'ai moi-même de cet examen à distance se prévaloir de toutes les rumeurs que Patrick Dempsey Diva hystérique. È vero che negli ultimi anni lui non avesse fatto mistero di volersi dedicare ad altro, in primis alle corse in macchina, ma da qui a dipingerlo come la peggiore delle Katherine Heigl ce ne passa: nel 2014 Dempsey decise di firmare un nuovo contratto che lo legava alla serie per altre due stagioni, et en fait il a découvert il y a quelques mois, qui aurait été la fin de son histoire; ni qu'il devait être souscrite dès que possible, facendo sottostare tutti ai suoi capricci e costringendo gli autori a scrivere e cancellare storyline per assecondare i suoi comodi, cosa che invece fu molto evidente ai tempi dell’uscita di scena di Izzie. Proprio a questo proposito, nella prima intervista post-episodio, Patrick Dempsey ha dichiarato che, secondo lui, la storyline del suo personaggio si è sviluppata in modo molto naturale: non avevano previsto un evento del genere ma era comunque in linea con quanto avvenuto fino a quel momento. Non si può certo dire che la morte di Derek fosse necessaria, ma ritrovo un fondo di verità nelle sue dichiarazioni: farlo sparire per un banale tradimento sarebbe stato un insulto al personaggio ed agli spettatori, ma lo stesso sarebbe stato farlo morire in un momento diverso. Come dicevo la scorsa settimana, il momento peggiore per perdere qualcosa è quando si raggiunge il punto del “troppo bello per essere vero”: Meredith e Derek, dopo anni di relativa stabilità, hanno affrontato una crisi e ne sono usciti più forti e più innamorati di prima: televisivamente parlando, era il momento giusto perché morisse, quello in cui dirgli addio avrebbe avuto più effetto, in cui ci avrebbe fatto soffrire di più.

Grey's_Anatomy_11x21_Meredth_Derek_bed_hospital

E per elaborare questo lutto affrontiamo le cinque fasi del dolore, che proprio Grey 's Anatomy ci ha insegnato: “C’è la fase del rifiuto, perché la perdita è talmente impensabile, che non possiamo credere che sia vera. La rabbia esplode contro tutti, rabbia contro chi sopravvive, rabbia contro noi stessi, poi patteggiamo. Preghiamo. Imploriamo. Offriamo tutto ciò che abbiamo, offriamo la nostra anima in cambio anche di un solo giorno in più. Quando il patteggiamento fallisce ed è troppo difficile contenere la rabbia, cadiamo nella depressione, nella disperazione, finché alla fine ammettiamo di aver fatto tutto il possibile e ci abbandoniamo. Ci abbandoniamo, ed arriviamo all’accettazione”. Quando arriveremo all’accettazione, il pensiero andrà a tutti i magici ricordi di questi undici anni e a quel punto saremo pronti: come ha detto Meredith, “you go, we’ll be fine”.

Grazie di tutto, Derek Shepherd.

Grey's_Anatomy_Meredith_Derek_bar

[Come sempre, vous pouvez trouver ce poste aussi par notre filiale Jessica Capshaw fan, Je vous remercie de votre collaboration]

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrFacebooktwittergoogle_pluspinteresttumblr

Laisser un commentaire

Votre adresse email ne sera pas publié. Les champs obligatoires sont marqués *