Grey’s Anatomy – 12×04 Old Time Rock And Roll – Recensione by S.

Greys_Anatomy_12x04_Meredith_Penny_door

Ho passato le ultime tre settimane sottolineando quanto questa nuova stagione fosse più leggera e spensierata delle precedenti: le ultime parole famose. Dopo tre episodi in cui siamo rimasti miracolosamente privi di cicatrici emotive, ecco che Shonda colpisce ancora.

Meredith ha passato tre quarti dell’episodio a sottolineare la sua ritrovata felicità e a sorridere piena di gaudio, e già questo era un evidente segnale che una tempesta si profilasse all’orizzonte. E infatti. Puntuale come gli avvoltoi sui cadaveri, ecco che arriva Penny: il volto collegato all’evento più traumatico degli ultimi sei mesi, cose che in confronto trovarsi gli zombie di ghiaccio di Game of Thrones in giardino sarebbe più piacevole. Vederla sulla soglia, quella stessa soglia dove Derek è stato tante volte, è stato un colpo al cuore, e ancora peggio sarà vederla in casa di Meredith nel prossimo episodio. Non che Penny possa essere accusata di aver causato la morte di Derek, in realtà era l’unica che sembrava dire cose sensate in mezzo a quel branco di medici rimbecilliti, ma di fatto è a lei che si ricollega quell’evento, e siccome qui c’è gente che si sente vedova da quel terribile episodio mi sembra legittimo sfogare la tristezza su di lei. Del resto l’ha spiegato Meredith agli specializzandi: chi dà la notizia della morte di un tuo caro, entra nella tua vita per sempre.

Greys_Anatomy_12x04_Stephanie_Amelia

Non che il resto dell’episodio sia stato meno impegnativo: la paziente di Amelia era straziante quanto basta, e ovviamente se c’è un caso disperato c’è sempre un doloroso segreto nel passato di qualcuno, tanto per fare pendant. Questa volta è toccato a Stephanie, recentemente meno antipatica del solito, ed è effettivamente difficile restare impassibili alla sua storia strappa lacrime; nonostante questo non riesce comunque a suscitare la stessa empatia di altri, forse perché non è stata una storia introdotta gradualmente ma esplosa all’improvviso, senza alcun contesto se non il circostanziato caso della settimana. Ho trovato più toccante, invece, l’evoluzione del suo rapporto con Amelia, dal tradimento della fiducia alla delusione alla riappacificazione. Stephanie dovrebbe fare pace anche con Jo: si conoscono da anni e della malattia non si è mai parlato, è comprensibile che Jo pensi sia una bugia, anche considerato il personaggio di Stephanie in generale.

Greys_Anatomy_12x04_Maggie_DeLuca

Il tono più leggero (se così si può dire) è stato dato, oltre che dall’ormai fisso appuntamento Meredith-Amelia-Maggie-Alex in macchina, da April e Arizona; il problema più importante di April, oltre al fatto che suo marito voglia chiedere il divorzio, sono quei capelli: perché non è più in grado di pettinarsi? Qualcuno la aiuti, perdio! Arizona altro non fa se non cercare di rimettersi in piedi e ritrovare il suo equilibrio nella vita post-Callie (una grande novità, insomma), ma la sua aria frizzante riesce comunque a smorzare la tensione. Il merito più grande va però a Maggie, che con la sua improvvisa relazione clandestina ha finalmente fatto ciò che è fondamentale per lavorare al Grey Sloan Memorial: avere rapporti sessuali con capi o sottoposti, preferibilmente in ospedale dove è facile essere visti. Finalmente, Maggie! Benvenuta! La relazione con DeLuca sembra destinata ad occupare spazio anche nelle prossime settimane, cosa che non mi dispiace affatto dato che ci permette di conoscere anche questo lato della più recente sorella Grey. La storyline è comunque molto ironica e allegra (almeno per ora), e anche questo non può guastare.

Per fare un bilancio della situazione, direi che le cose vanno come da manuale: appena avevamo abbassato la guardia, abituati dal tenore degli episodi precedenti, ecco che arriva il primo colpo della stagione. Ma noi spettatori di vecchia data ormai siamo temprati: abbiamo affrontato di tutto, figuriamoci se ci facciamo scoraggiare dall’ennesima elaborazione del lutto! Ormai elaboriamo ad occhi chiusi, Shonda: siamo pronti per il prossimo tiro.

[Come sempre potete trovare la recensione anche dalla nostra affiliata Jessica Capshaw fan]

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrFacebooktwittergoogle_pluspinteresttumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *