Grey’s Anatomy – 12×07 Something Against You – Recensione By S.

Grey's_Anatomy_12x07_Penny_Blake

[Per motivi di ordine superiore, sebbene nulla possa definirsi più importante di Grey’s Anatomy, non è stato possibile pubblicare la recensione dell’episodio 12×06, “The Me Nobody Knows”. Nel corso di questo post cercherò, quindi, di riassumere a commentare anche gli avvenimenti della scorsa settimana per colmare la lacuna.]

A Seattle è ora di affrontare il difficile momento: Blake è arrivata per restare, tocca farsene una ragione e imparare a conviverci. E il fatto che Meredith non le abbia imposto di trovarsi un altro ospedale dove lavorare è solo il primo piccolo passo in una strada lunga e difficile.

E la stessa Meredith se ne rende conto molto presto: è lei la prima a cui tocca lavorare con Penny, ma mettere una pietra sopra il passato è molto difficile se c’è qualcuno sempre pronto a ricordartelo, se ogni volta che le due si incontrano il ricordo di Derek si fa così vivo tra loro. Proprio Derek, però, è la chiave di tutto: come ha detto Meredith, lui l’avrebbe trovata simpatica, ci sarebbe andato d’accordo. Del resto nel terribile episodio della sua morte, mentre si rendeva conto di ciò che succedeva intorno a lui in ospedale, per Blake ha avuto solo pensieri positivi, era l’unica che capisse qualcosa in mezzo a una massa di idioti. Purtroppo l’epilogo di quella vicenda ha offuscato tutto ciò che è successo dopo, ma “he would have even liked her”, è vero. E allora perchè non darle una possibillità?

Grey's_Anatomy_12x06_Meredith_church

Con molta fatica, Meredith riesce davvero a “rise above”, e dopo l’astio e l’indifferenza sembra riuscire a trovare la giusta via; questo anche grazie al confronto con il sempre saggio Richard, ma soprattutto grazie alla sfuriata di Penny: è stata Meredith a dirle di restare al Grey Sloan Memorial, ed allora è giusto che agisca di conseguenza facendo i suoi doveri di insegnante. Resta ferma sulle sue posizioni soltanto Amelia, che non si pone nemmeno il problema di come affrontare la situazione, lei si limita ad alzare una barriera e odiare tutti indiscriminatamente. Se è vero che sono la prima a non gradire la presenza di Penny, è anche vero che ormai è qui, tanto vale trovare un modo per conviverci e cercare di superare i problemi. Questo ostruzionismo fine a se stesso non ha proprio alcuna ragione di esistere, non porta a niente se non a conseguenze peggiori.

Grey's_Anatomy_12x07_Meredith_Riggs_elevator

Una presa di posizione a priori, però, è anche quella che prende Meredith nei confronti del nuovo arrivato, Riggs. In questo caso subentra la promessa fatta a Cristina di stare vicino ad Owen, che sembra avere dei validi motivi per odiare Riggs, ma questo non può valere per tutti: c’è sempre quel momento in cui si scopre un’altra verità, in cui si cerca di capire e di dare un’altra chance. È il principio alla base di qualsiasi personaggio mai esistito in Grey’s Anatomy, e sono quindi molto curiosa di sapere cosa ci riserverà questo Riggs.

Grey's_Anatomy_12x07_April_Jackson_bed

April e Jackson continuano la loro crisi matrimoniale, con lei che vede possibilità di riconciliazione e lui che parla di divorzio; peccato che finiscano a letto insieme, un fatto le cui conseguenze si faranno sicuramente sentire sugli equilibri tra i due, già molto precari. Mi sarebbe piaciuto che ci fosse mostrato meglio il processo mentale che ha portato Jackson a questa presa di posizione sul divorzio, ma forse quelle dichiarazioni erano solo l’inizio: forse è da adesso, da questo improvviso riavvicinamento, che cominceranno davvero a decidere cosa fare del loro matrimonio.

Concludo con un commento di importanza assolutamente fondamentale: che droghe assumono i parrucchieri del cast? Pensavo che con i capelli di April negli ultimi episodi avessimo toccato il fondo, invece adesso (nell’episodio 12×06) si presenta anche Meredith con quell’orrenda coda, per non parlare del nuovo taglio di Stephanie: posso affrontare solo un certo numero di problemi alla volta, cerchiamo di non distruggere anche i pochi punti fermi che ci rimangono.

[Come sempre potete trovare la recensione anche dalla nostra affiliata Jessica Capshaw fan]

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrFacebooktwittergoogle_pluspinteresttumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *