Grey’s Anatomy – 12×10 All I Want Is You – Recensione by S.

grey's_anatomy_12x10_Meredith_therapy

Meredith è così abituata ad essere dark & twisty, a rifiutare di aprirsi con chicchessia all’infuori della sua cerchia di eletti, a rifugiarsi nella solitudine e nei suoi demoni interiori, che lei stessa non si è accorta di quanto è cambiata nel tempo.

Come sottolinea la stessa Meredith al terapista, ostentando grande calma e serenità, ne ha passate davvero tante, una peggio dell’altra; ma proprio tutte quelle tragedie hanno contribuito a fare di lei una persona nuova, più matura e altrettanto forte, solo in modo diverso. Fino a un paio di stagioni fa il merito di questo cambiamento andava in gran parte a Derek, che con l’amore incondizionato nei suoi confronti le ha insegnato a lasciarsi andare e a concedersi un lieto fine. Ma la protagonista qui è Meredith, e dopo la morte del marito la sua vita continua: non può certo fare la vedova sola per sempre, manco avesse novant’anni. L’aggressione subita la scorsa settimana è proprio ciò che fa scattare in lei questa consapevolezza, insieme alla realizzazione che non è più la dark & twisty di un tempo: pensava di aver bisogno di stare da sola, di allentare tutti per stare meglio e riprendersi; l’ha fatto quasi in automatico, ma questa volta non ha funzionato: “they left me alone”, e per la prima volta non le è andato bene. Questo perché Meredith continua a crescere, anche senza Cristina, anche senza Derek, Meredith non si ferma e la sua vita è ora riempita da tante persone che sono la sua nuova famiglia: c’è Alex, insostituibile amico, ci sono Richard, Maggie, la Bailey, Callie; c’è persino Penny (che è comunque meglio di Amelia), e ci sono i suoi figli. Cosa desiderare di più? Vederla finalmente accettare l’affetto di chi le sta intorno, per noi che l’abbiamo seguita fin dal pilot, è la più grande soddisfazione, qualcosa per cui essere davvero fieri di lei.

grey's_anatomy_12x10_owen_riggs

Situazione diversa, invece, per Owen, che ancora combatte contro Riggs: sappiamo bene quanto possa essere ostinato, e infatti la situazione non è cambiata nemmeno dopo l’operazione eseguita insieme, che sembrava più che altro una danza intorno a degli strumenti chirurgici. Purtroppo, più la relazione è stretta più il litigio è grave, e qui sembra davvero che la strada da fare sia ancora tanta; lo conferma la parziale rivelazione di Owen, anche se avrei preferito che la destinataria di una cosa così importante non fosse una persona poco affidabile come Amelia.

grey's_anatomy_12x10_Jo_Alex_kiss

Luce in fondo al tunnel si vede, finalmente, anche per Alex e Jo: lui ha davvero imparato la lezione, deve solo essere perdonato, e lei, del resto, come fa a resistere a quel bel faccino? Brava Jo, basta fare la preziosa e perdere tempo inutilmente! La vita è breve, almeno voi godetevela finché siete entrambi vivi, senza aerei che precipitano o bombe che esplodono!

Nel complesso, un buon episodio; niente di eccezionale dal punto di vista qualitativo ma, come spesso accade in Grey’s Anatomy (almeno per chi sa guardare al di là delle circostanze contingenti e cogliere le sfumature di ogni personaggio), importante per quei cambiamenti interiori che, in fondo, sono sempre stati il cuore stesso della serie.

Voto all’episodio: ♥♥♥ TV di qualità

[Come sempre potete trovare questo post anche dalla nostra affiliata Jessica Capshaw fan]

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrFacebooktwittergoogle_pluspinteresttumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *