Grey’s Anatomy – 12×21 You’re Gonna Need Someone On Your Side – Recensione by S.

grey's_anatomy_12x21_stephanie_kyle

Grey’s Anatomy si appresta a chiudere questa stagione come la serie più vista in onda su ABC, con ascolti in costante aumento grazie a storyline sempre coinvolgenti e in cui i fan possono immedesimarsi; non c’è da stupirsi, allora, che anche questo sia stato un bellissimo episodio.

Questa volta Stephanie si è trovata dall’altra parte della trincea, quella dei familiari dei pazienti invece che quella dei medici; la sua relazione con Kyle, che la settimana scorsa ci aveva inteneriti e aveva mostrato un nuovo lato di lei, prende una svolta inaspettata e lei la gestisce in modo quanto meno discutibile. Non ho mai fatto mistero della mia antipatia per Stephanie, e ogni volta che abbasso la guardia lei mi ricorda subito della sua arroganza e del suo egocentrismo; anche in questo caso si rende davvero insopportabile, la sua insistenza nel voler fare il medico di Kyle pur sapendo di doversi tirare indietro mi fa venire voglia di prenderla a schiaffi, Amelia è stata molto brava a mantenere la calma e, comunque, rimetterla in riga. Ciò che è peggio, però, è il modo in cui Stephanie decide di lasciare Kyle: capisco il trauma di rivivere brutti ricordi, ma puoi lasciargli una lettere dopo un’operazione al cervello e sparire? Tra l’altro di sicuro lo rivedrà in ospedale, tanto vale affrontare la cosa di persona! Almeno un addio come si deve! Non contesto le motivazione che l’hanno portata a questa decisione, ma di certo le modalità di esecuzione lasciano un tantino a desiderare. Jerrika Hinton ha ugualmente condannato il gesto, ma allo stesso tempo ci ha spiegato il punto di vista della sa Stephanie: come già in passato (al tempo del rottura con Jackson), la sua strategia di sopravvivenza è quella di chiudersi a riccio ed ignorare il problema, non affrontare la fonte del suo dolore. Comprensibile, ma in tanti anni nemmeno l’ombra di una crescita personale, nemmeno un po’ di evoluzione? Strano, per un personaggio di Shondaland.

grey's_anatomy_12x21_arizona_richard

Su un altro fronte, si sta preparando il terreno per la battaglia legale tra Callie e Arizona: ognuna cerca testimoni per avvalorare la propria causa, costringendo tutti gli altri a scegliere da che parte da stare (sempre sia lodato Alex, che rifiuta di schierarsi). Come ho già detto e ridetto, la cosa sarebbe almeno vagamente comprensibile se tra Callie e Penny ci fosse della chimica, una storia appassionante, qualsiasi cosa; invece sembrano sempre due conoscenti qualsiasi, ma che ce ne frega? In un contesto simile, è chiaro che sembri a tutti una follia partire per New York. A scombussolare le carte ci si mette, però, un ambiguo tweet di Sara Ramirez: l’attrice ha infatti annunciato la fine delle riprese di Grey’s in modo un po’ troppo solenne, dando l’idea di un addio definitivo alla serie; inoltre, il suo contratto scadrà a giugno e ancora non si parla di rinnovi, quindi il dubbio è lecito.

grey's_anatomy_12x21_amelia_owen

Infine, veniamo ad Amelia e Owen: FINALMENTE!! Che sia la volta buona? Si sono presi e lasciati per così tante volte senza mai particolari motivi che ormai avevo perso le speranze, e invece forse ce la fanno! Incredibile! Artefice di questo nuovo inizio è Meredith, i cui siparietti con le sorelle sono davvero esilaranti: dalle continue battute sul pene di Owen al decisivo “Get it together, Sisters!”, le tre sorelle danno quel tocco comico che rende tutto l’episodio più leggero, nonostante i temi trattati, evitando che si sconfini nel melodramma. Del resto, chi non si è ammazzato dal ridere con “Major Hunt, reporting for duty”?! Concludo con un veloce commento su Ben e la Bailey; per la gioia tutti, la crisi sembra già in via di risoluzione: con i loro battibecchi, non privi di tensione, sono fortunatamente riusciti a trovare un compromesso, e comunque vedere Miranda che fa la sostenuta è sempre divertente!

Voto all’episodio: ♥♥♥ TV di qualità

[Come sempre potete trovare questo post anche dalle nostre affiliate Jessica Capshaw fan e We Love Alex Karev]

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrFacebooktwittergoogle_pluspinteresttumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *