Grey’s Anatomy – by S.

Greys_Anatomy_10_poster

Meredith Grey ed i suoi colleghi, ambiziosi specializzandi di chirurgia, affrontano il loro primo giorno di lavoro presso il Seattle Grace Hospital e da quel momento le loro vite sono fatte di determinazione, improbabili casi medici da risolvere e, soprattutto, amicizie ed amori nei corridoi dell’ospedale. Definirla “medical drama” sarebbe riduttivo: questa è una serie in cui la medicina serve soprattutto da metafora per quelle esperienze di vita che tutti, prima o poi, dobbiamo affrontare.

Cast: Ellen Pompeo, Patrick Dempsey, Sandra Oh, Justin Chambers, Chandra Wilson, James Pickens Jr., T.R. Knight, Isaiah Washington, Katherine Heigl, Jeffrey Dean Morgan, Kate Walsh, Kim Raver, Eric Dane, Sara Ramirez. Jessica Capshaw, Sarah Drew, Jesse Williams, Chyler Leigh, Kevin McKidd, Camilla Luddington, Jerrika Hinton, Jason George, Brooke Smith, Caterina Scorsone, Kelly McCreary, Loretta Devine, Debbie Allen.

Creato da: Shonda Rhimes

Prodotto da: ShondaLand, The Mark Gordon Company, Touchstone Television (2005-2007), ABC Studios (2007 – )

Messa in onda: 2005 –

Greys-Anatomy-Season-7-Poster

Con un titolo che richiama ed omaggia il famoso manuale di anatomia “Gray’s Antomy”, la serie prende il nome da Meredith Grey (Ellen Pompeo), presentata come protagonista ma che divide equamente lo schermo con i suoi colleghi, in uno show dall’impostazione corale con moltissimi personaggi, che vanno e vengono durante gli anni; inizialmente un medical drama, incentrato sui casi clinici incontrati settimana dopo settimana, la serie ha lentamente spostato la sua attenzione sui protagonisti e sulle loro relazioni interpersonali, lasciando i pazienti a fare da sfondo e da spalla a queste vicende, che il pubblico ha da subito trovato più coinvolgenti.

Questa impostazione è ciò che ha permesso ai personaggi di Grey’s Anatomy di affrontare evoluzioni caratteriali molto profonde: la Meredith Grey della prima stagione non avrebbe mai nemmeno immaginato di poter diventare ciò che è diventata dieci anni dopo, e lo stesso si può dire per molti altri, a partire dalla sua migliore amica Cristina Yang (Sandra Oh). Altro elemento chiave della serie è la devozione dei fan, che le ha consentito di raggiungere ed oltrepassare il traguardo dell’undicesima stagione, con la dodicesima già confermata per l’autunno 2015 (continuando così, potrebbe battere il record di E.R.): nonostante gli ascolti fisiologicamente calati nel corso del tempo (soprattutto durante la settima e l’ottava stagione), Grey’s Anatomy può sempre contare su una larga fetta di fedelissimi, come dimostra la media di circa 9 milioni di telespettatori a settimana raggiunta nel 2014. Questa sua longevità rende possibile un’analisi dettagliata e approfondita di ogni personaggio, dedicando periodicamente più tempo ad alcuni e meno ad altri, decisione necessaria quando si ha a che fare con un cast così numeroso: e quindi, se all’inizio tutto ruota intorno alla relazione tra Meredith e Derek Shepherd (Patrick Dempsey), una volta che la loro tormentata storia d’amore trova un equilibrio ecco che loro restano sullo sfondo mentre passano in primo piano, uno alla volta, tutti gli altri.

Greys-Anatomy-19

Il punto di forza di Grey’s Anatomy è, soprattutto, quello di trattare dal punto di vista di un chirurgo, sempre usato come metafora della vita in generale, temi in realtà universali: dai cuori spezzati ai tradimenti, dall’amicizia (forse mai in televisione è stata descritta così bene) al lutto, passando da matrimoni, ambizioni e delusioni professionali e chi più ne ha più ne metta. Nessuno avrebbe scommesso un centesimo su una protagonista all’apparenza così poco amabile, “dark and twisty” come lei stessa si definisce, che a tratti sembra non avere nemmeno voglia di vivere: eppure la narrazione ci ha fatto scoprire che oltre quello c’era di più e, crescendo con i personaggi per anni, nelle puntate di Grey’s Anatomy si respira ormai clima di casa e famiglia. In questo sta il più grande talento di Shonda Rhimes, ormai una delle autrici e produttrici televisive di maggior successo: nel far sentire lo spettatore ben più di uno spettatore, quasi come fosse coinvolto in prima persona nelle vicende dell’ospedale di Seattle.

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrFacebooktwittergoogle_pluspinteresttumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *