Heroes Reborn, un personaggio iconico non tornerà (Spoiler) – News

Come riportato da Entertainment Weekly, in occasione del summer tour della TCA, Tim Kring, creatore della serie Heroes e ora produttore esecutivo pure del suo revival Heroes Reborn, spiega le ragioni dietro al quasi totale cambio di cast rispetto alla serie madre, rivelando uno spoiler a cui ogni fan di quest’ultima non può restare indifferente.

In Heroes Reborn ritroveremo alcuni dei personaggi che nello show originario hanno avuto ruoli chiave: Noah Bennet, Hiro, Mohinder Suresh, Matt Parkman, Angela Petrelli e l’Haitiano, tutti volti che difficilmente gli spettatori hanno dimenticato. Il mancato ritorno di altri protagonisti va in parte inevitabilmente imputato a precedenti impegni degli attori interessati, ma un peso altrettanto rilevante è da attribuire allo sviluppo della storia raccontata; “The story was really the thing that dictated who would come back” spiega infatti Kring “The show was always designed to be very elastic in its premise. I always saw it as a show that could repopulate itself”. In effetti la comparsa di nuovi personaggi era stata un elemento importante di Heroes, basti pensare alle tante nuove facce con cui abbiamo dovuto fare conoscenza nella seconda stagione. Con questo revival che prende il via a 5 anni di distanza dagli eventi che hanno chiuso la serie madre, l’arrivo di nuovi personaggi – tra Heroes e non – è fisiologico.

Il gap temporale tra i fatti narrati da un lato e la messa onda del Series Finale e la première di Heroes Reborn dall’altro, è lo stesso, l’ultima puntata è stata infatti trasmessa nel febbraio 2010. Di fatto è come se in questo periodo la storia di Heroes fosse continuata senza che potessimo assistervi, mentre ora possiamo riprenderne la visione; “There’s something really great about this” afferma Kring “This is not the 5th season, this is actually the 10th season as if there were seasons in-between. I had always wanted to tell the story of when the world discovers these people”. Nel Series Finale la cheerleader Claire Bennet (Hayden Panettiere) aveva rivelato al mondo il suo potere di rigenerazione cellulare gettandosi da una ruota panoramica: il suo ennesimo tentativo, ma stavolta in diretta tv. Adesso potremo finalmente sapere quale è stata la reazione del mondo, o meglio, a cosa questa reazione ha portato; sappiamo già che 4 anni dopo, gli Heroes sono stati incolpati di un attentato ad Odessa, in Texas, e da allora sono costretti a fuggire e nascondersi. È in questo contesto che ci ritroveremo a partire dalla premiere, i cui eventi si collocano ad un anno di distanza dall’attentato di Odessa.

Quanto accaduto in quei 5 anni – e nell’ultimo specialmente – costituisce quell’evoluzione della storia che incide sul ritorno o meno di altri personaggi dello show originario. [SPOILER] E soprattutto è all’origine dell’assenza di uno dei volti iconici: Hayden Panettiere non tornerà infatti a vestire i panni della cheerleader perché il suo personaggio, Claire Bennet, è morto un anno prima rispetto al momento in cui riprende la narrazione di Heroes Reborn; “That gets into some of the mithology that’s attached to the original show”, spiega Kring. Personalmente sono sconvolta, immaginavo che non avremmo rivisto la cheerleader, ma certo non che fosse morta, anche pensando al suo potere – come dimenticare la sua morte in uno dei primi episodi e il suo ritorno in vita sul tavolo dell’autopsia! È evidente però che il suo ruolo decisivo nella manifestazione degli Heroes al mondo fa sì che il personaggio e la sua morte rientrino perfettamente in quella “mithology” rispetto a Heroes di cui parla Tim Kring che affascinerà sia i fan della prima ora sia i neofiti e che influenzerà la storia raccontata dal revival. Quest’ultimo aspetto si sentirà ovviamente in modo particolare rispetto a Noah Bennet, il padre adottivo di Claire.

Heroes Reborn inizierà sugli schermi americani il 24 settembre, con una Series Premiere di 2 ore.

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrFacebooktwittergoogle_pluspinteresttumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *