How To Get Away With Murder – 3×04 Don’t Tell Annalise – Recensione by S.

how_to_get_away_with_murder_3x04_annalise_eve_kiss

Di Annalise ormai abbiamo imparato tante cose: è combattiva e orgogliosa, ma è anche molto sola; questo perché, con l’infanzia e la vita che ha avuto, per quanto si sforzi non è in grado di mantenere troppo a lungo una relazione sana con altre persone. Che sia il marito, uno studente o la sua collaboratrice, tutto finisce per essere distorto e alla fine, per autodistruggersi.

Questa volta è toccato a Nate ed Eve: in modi diversi, entrambi sono giunti ad una svolta nel loro rapporto con Annalise. Quella di Nate è stata senza dubbio una svolta negativa, una rottura, facilmente prevedibile dopo la quiete delle ultime settimane; lui è un brav’uomo, fatto per una relazione serena e rassicurante, e per quanto forte sia l’attrazione che li lega, Annalise non può e non sa dargli quello che cerca. Tanto meno adesso che si trova nel periodo forse più buio della sua vita; e qui entra in gioco Eve, subito accorsa in aiuto della sua amica/amante: il sentimento tra le due rimane complicato e incerto come lo avevamo lasciato, ma questa volta è Eve a prendere le cose in mano: la relazione con Annalise non le porta mai da nessuna parte, e lei merita di trovare l’amore altrove; sono entrambe abbastanza mature per comprenderlo e riconoscere il momento di dirsi addio. Un saluto amaro ma senza rancore, che lascia dietro di sé tristezza ma anche il ricordo di un grande affetto.

how_to_get_away_with_murder_3x04_annalise_nate_fight

La forza di Annalise sta nel riuscire a usare a suo favore anche le peggiori disgrazie che si abbattono su di lei, e mentre si fa travolgere dalla rabbia durante la sfuriata con Nate, che la accusa di essere un’alcolizzata, la sua mente machiavellica già si mette in moto. Dichiarare di avere problemi con l’alcol è la scusa perfetta per uscire più o meno indenne dal pasticcio con l’ordine degli avvocati, o almeno per riottenere la sua licenza. Questo può aiutare a non perdere il lavoro all’università, ma su quel fronte i problemi stanno solo iniziando: si delinea uno schema di poteri forti schierati contro di lei e la guerra con la preside è ormai aperta e dichiarata; a questo punto serve a poco la solita tattica di mostrarsi determinata e minacciosa, Annalise deve prepararsi ad uno scontro su tutta la linea, e a quanto pare i colpi bassi non sono esclusi. Nonostante tutte le disavventure affrontate finora, il lavoro di avvocato e insegnate era sempre rimasto un punto fermo, la certezza intorno a cui gestire il caos che si creava altrove; adesso, invece, anche quest’ultimo caposaldo sembra sgretolarsi sotto i nostri occhi, mettendo a rischio tutto ciò che Annalise ha conosciuto negli ultimi vent’anni della sua vita.

how_to_get_away_with_murder_3x04_laurel_pregnant

L’evento clou dell’episodio è stato senz’altro la rivelazione di chi fosse la seconda persona della casa in fiamme: la fastidiosa Laurel, che ha l’innata capacità di trovarsi sempre nel posto sbagliato al momento sbagliato. È un vizio che sottolinea per tutto l’episodio, come quello di non saper tenere la bocca chiusa; a parte svelare a Wes della sua inutile festa a sorpresa (a cui si presenta vestita come una suora triste, nonostante per andare a lezione sembri la CEO di Google), appena scopre della morte del padre di Bonnie le spiffera subito tutto quello che sa (non era meglio dirlo direttamente settimana scorsa allora?), raggiungendo le sue conclusioni e partendo per la tangente senza mai avere tutte le informazioni. Resta da scoprire di chi sia rimasta incinta: il fatto che la notizia arrivi da Maggie mi fa seriamente temere che possa succedere qualcosa con Wes; spero vivamente non sia così, perché sarebbe come assistere ad un incesto; che nelle prossime quattro settimane riesca a rivedere Frank? Effettivamente sembra che lui stia per tornare in scena, è sempre più vicino alle vite dei nostri protagonisti, quindi anche questa possibilità non è da escludere.

how_to_get_away_with_murder_3x04_frank_kills_bonnie_father

Non comprendo comunque come Frank possa essersi innamorato di Laurel: nonostante tutti i crimini che costellano il suo passato è comunque a tutto un altro livello. Lo dimostra anche il fatto che, sebbene cerchi di fuggire da Annalise, si sia preso la briga di vendicare gli abusi subiti da Bonnie: avere un amico che fa il killer su commissione può avere i suoi vantaggi! Ci restano, invece, altri quattro episodi per scoprire chi sia il cadavere sotto il lenzuolo: sono sempre più preoccupata per Connor, e le continue scaramucce con Oliver (ma perchè non tornano insieme, perché??), dettate solo da un sentimento ancora vivo, sono il classico presagio che qualcosa sta per allontanarli ancora di più. Considerando che da Jessica Fletcher ai romanzi di Camilla Läckberg non indovino mai niente, spero di sbagliarmi anche questa volta!

Avvicinandoci alla classica rivelazione di metà stagione, la tensione si sta facendo palpabile; svelato il segreto di Laurel, dal prossimo episodio dovremmo avere qualche tassello in più per iniziare a farci un’idea di chi ci sia dietro i volantini e di come si arrivi a quel misterioso incendio finale, di cui si fa ancora fatica ad individuare le origini. Voi che idea vi siete fatti? Ditecelo nei commenti!

Voto all’episodio: ♥♥♥ – Solo cuori spezzati per Connor e Oliver

[Potete trovare questo post anche dalle nostre affiliate How to get away with Murder – Italian Fanpage e How to get away with Murder Italia]

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrFacebooktwittergoogle_pluspinteresttumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *