I migliori episodi del 2015

migliori_episodi_2015

Continuiamo le tanto amate classifiche di fine anno! Oggi è la volta degli episodi più belli dell’anno; potete rinfrescarvi la memoria con quelli del 2013 e del 2014, ma tra battaglie fantasy, morti inaspettate ed atmosfere surreali il 2015 si è davvero superato!

15) American Horror Story: Hotel, 5×01 “Checking In”, benvenuti all’Hotel Cortez.

AHSHotel_5x01

Da anni ormai Ryan Murphy ci ha abituati a delle première che racchiudono spesso i momenti più scioccanti e inquietanti dell’intera stagione; con Hotel si è superato. Murphy aveva annunciato che Max Greenfield sarebbe stato centrale “in the most disturbing scene we’ve ever done” e non posso dargli torto su questa definizione: quella dell’attore di New Girl è davvero la scena più sconvolgente. Ma conquistare questo titolo non è stato affatto semplice, quella nella stanza delle due svedesi e soprattutto del sanguinoso sesso di gruppo con Lady Gaga e Matt Bomer, gli hanno dato filo da torcere.

14) Once Upon A Time, 4×23 “Operation Mongoose (2)”, Dark Swan.

OUAT_4x23

Il pugnale del Dark One ha un nuovo nome inciso su di sé, quello di Emma Swan. Dopo una lotta lunga quattro stagioni per conquistare la fiducia in se stessa e negli altri, Emma “cede” all’oscurità per salvare Regina. Lo show ABC evita quindi nuovamente il rischio incombente di rigirarsi su se stesso dando vita alla svolta più importante di questi quattro anni a Storybrooke. La serie infatti respira così un’aria tutta nuova, con uno scenario ribaltato rispetto alle origini: Emma era arrivata a Storybrooke come Savior per sconfiggere la Evil Queen, ora invece diventa Dark Swan proprio per salvare la sua ormai antica nemica.

13) Salem, 2×13 “The Witching Hour”, il finale della seconda stagione.

Salem_2x13

Salem mi sorprende ad ogni episodio, selezionarne uno è molto difficile, ma senza dubbio il finale della seconda stagione ha raggiunto importanti e inaspettate sferzate narrative. La venuta del Dark Lord si è davvero compiuta, mentre Mary e John, appena ritrovatisi, hanno perso definitivamente il loro bambino e forse anche il futuro insieme (di nuovo). Se la fine di Mary è il momento più straziante e controverso, la trasformazione di Anne segna un’evoluzione su cui fino a due puntate prima non avrei mai scommesso e la candida a sostituire Tituba come personaggio più odiato dello show. Ah già, ciaone Tituba!

12) Revenge, 4×22 “Two Graves”, il finale di serie.

Revenge_4x23_Wedding

Amanda Clarke completa il suo cammino di vendetta con una conclusione ai limiti della perfezione. Suspence, timore, lacrime e gioia non sono mancati per un finale di serie che ha concluso compiutamente il ciclo iniziato quattro anni prima. Nel corso delle stagioni dubbie deviazioni dal percorso non sono mancate, ma tutto viene ripagato da questo epilogo che ha realizzato ciò che avevamo sognato sin dal pilot e ha dato giustizia anche al discusso colpo di scena della resurrezione di David Clarke.

11) Wayward Pines, 1×05 “The Truth”, la verità su Wayward Pines.

WaywardPines_1x05

L’episodio che ha definitivamente confermato il successo dello show FOX. A soli cinque episodi dalla première viene rivelata tutta la verità sulla cittadina di Wayward Pines, i suoi abitanti e ciò che la circonda. L’anno 4028, gli abbies, l’ibernazione risolvono con una singola puntata ogni mistero sorto nelle settimane precedenti. Una scelta coraggiosa e apprezzata da pubblico e critica e che determina anche un’importante cambio di prospettiva nella visione della serie: non è più il mistero ad essere al centro dello show, ma il modo in cui la popolazione rimasta affronta il nuovo stato.

10) The Big Bang Theory, 9×11 “The Opening Night Excitation”, la prima volta di Amy e Sheldon.

MV5BNzMyODYzMjYxN15BMl5BanBnXkFtZTgwNTIxODA1NzE@._V1__SX1219_SY561_

Un episodio importante per il lieto evento ma anche per la qualità della scrittura: l’attesa quinquennale era un fardello notevole, che rischiava di creare aspettative troppo alte ed irrealizzabili. Invece gli autori hanno fatto, come sempre, un ottimo lavoro, inserendo la prima volta di Amy e Sheldon alla fine di un percorso di maturazione di entrambi, al momento giusto e con la dovuta dolcezza, senza mai diventare sdolcinati e bilanciando con la perfetta dose di ironia.

9) Modern Family, 6×16 “Connection Lost”, un episodio attraverso il laptop di Claire.

ModernFamily_6x16

Uno degli episodi più innovativi della passata stagione televisiva, ripreso interamente attraverso il laptop e relativa webcam di Claire. Per una sitcom che indaga la vita di una famiglia moderna, non poteva mancare una puntata che illustra la comunicazione al giorno d’oggi. Una puntata che risulta brillante sul piano della costruzione e della narrazione, ma altrettanto su quello strettamente comedy: “Connection Lost” è infatti anche uno degli episodi più divertenti della sesta stagione grazie all’equivoco su gravidanza e matrimonio di Hailey che genera scompiglio in tutta la famiglia.

8) Grey’s Anatomy, 11×21 “How To Save a Life”, la morte di Derek.

MV5BMjQyNzQxMzIwMl5BMl5BanBnXkFtZTgwNjI0MjY0NTE@._V1__SX1219_SY561_

Questa si aggiudica di diritto il titolo di “morte più dolorosa del 2015”; Derek non era solo uno dei personaggi più amati di Grey’s Anatomy e del panorama televisivo in generale, Derek era, insieme a Meredith, il simbolo del vero amore. Dirgli addio è stato straziante e faticoso, sopratutto perché tutto è successo all’improvviso, quando avevamo appena abbassato la guardia (grazie, Shonda); ma nonostante tutto, siamo convinte che questa conclusione sia assolutamente degna del personaggio: se proprio doveva succedere, non sarebbe potuto accadere diversamente.

7) How To Get Away With Murder, 2×01 “It’s time to move on”, season premiere.

How_to_get_away_with_murder_2x01_Annalise_shot-1024x640

Senza dubbio una delle serie più attese nell’autunno del 2015, che con la première ha fatto ciò che sa fare meglio: sorprendere gli spettatori anche quando meno se l’aspettano, svelando abilmente alcuni misteri e creandone all’improvviso di nuovi. Da Bonnie assassina a sangue freddo ad Annalise stesa a terra dopo un colpo di pistola, dopo soli quaranta minuti c’era già parecchia carne al fuoco.

6) Game of Thrones, 5×09 “The Dance of Dragons”, Daenerys vola via con Drogon.

Game_of_Thrones_5x09_Danerys_Drogon_fly

Uno dei momenti più attesi sia per coloro che quell’evento l’avevano letto sia per quelli che aspettavano il rinsavire della giovane Targaryen. Una scena scenograficamente imponente in un crescendo di tensione, ma quando tutto sembra perduto ecco che assistiamo a ciò che ormai nel mondo di Westeros stava ormai diventando una lontana leggenda. Drogon va in soccorso della sua mamma e lei da vera Mother of Dragons vola via con lui. Una scena emozionante che segna sia una svolta per Dany sia uno dei più grandi momenti fantasy della tv. Unica pecca, si potevano sforzare un filino di più per gli effetti speciali.

5) The Leftovers, 2×09 “I Live Here Now”, il finale di stagione.

TheLeftovers_2x10_Kevin

Un finale in cui non manca assolutamente nulla, a cominciare dal tanto agognato lieto fine per Kevin Garvey. Tutte le basi poste negli episodi precedenti vengono efficacemente sviluppate, dando una sensazione di compiutezza che avrebbe reso questa puntata accettabile anche quale finale di serie. Ricco di tensione, emozione e commozione, “I Live Here Now” è un epilogo perfetto per una stagione che non ha sbagliato un colpo.

4) Game of Thrones, 5×10 “Mother’s Mercy”, il finale di stagione.

Game_of_Thrones_5x10_Cersei_knees_shame

Mai finale di Game of Thrones fu tanto aspettato e pieno di incognite e colpi di scena, in poche parole così finale di stagione. Una puntata che raggiunge i libri di George R. R. Martin ed in alcuni casi li supera, gettando tutti indistintamente nell’ansia dell’attesa. Avvenimenti che determinano grandi cambiamenti in quel di Westeros e soprattutto per i personaggi storici dello show. Dallo screenshot finale di Jon Snow alla scena con protagonista Cersei Lannister (con una splendida Lena Headey), passando dalla battaglia a Winterfell, superare questo episodio sarà davvero un’impresa.

3) How To Get Away With Murder, 2×09 “What Did We Do?”, winter finale.

how_to_get_away_with_murder_2x09_Annalise_winter_finale

Una serie che non fa che migliorare, toccando forse in questo episodio il suo apice. Una regia superlativa, una Viola Davis al meglio e un’abilità senza eguali nella narrazione, tra flashback e flashforward, colpi di scena e suspense. Uno dei momenti più attesi della stagione televisiva 2015/2016, uno di quelli che ci lascia a morire di curiosità per mesi.

 

2) The Leftovers, 2×08 “International Assassin”, la resurrezione di Kevin Garvey.

TheLeftovers_2x08

Per riassumere il giudizio su questo episodio basta la battuta conclusiva di Michael “Holy shit!”. La seconda stagione di The Leftovers ci conquista definitivamente portandoci in un indefinito “other place” dove Kevin Garvey, appena suicidatosi, deve lottare per riconquistare la sua vita. Realtà parallela, aldilà o altra dimensione che sia, niente di tutto ciò a cui assistiamo appare finto, stupidamente assurdo o messo lì tanto per mandarci in confusione; con il fiato sospeso, rimaniamo incollati allo schermo per vedere se Kevin riuscirà in quella che è prima di tutto una lotta contro se stesso.

 

1) Game of Thrones, 5×08 “Hardhome”, la battaglia oltre la barriera.

got4

Un episodio memorabile, sia per la trama (con la cruciale battaglia tra Night’s Watchers, Wildings e zombie di ghiaccio) sia per la qualità tecnica raggiunta dalla serie: le proporzioni dello scontro sono epiche e la regia è abilissima nel suscitare suspence e tensione nello spettatore. Lunghissimi minuti al cardiopalma in cui si teme il peggio, si tirano sospiri di sollievo e infine si rimane allibiti alla visione dell’esercito di zombie. Un episodio che senza dubbio diventerà punto di riferimento (e di paragone) per qualsiasi scena di scontro, fantasy o no, a venire.

Che ne pensate della nostra classifica? Diteci nei commenti qual è stato il vostro episodio preferito di tutto il 2015!

 

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrFacebooktwittergoogle_pluspinteresttumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *