Il 2014 in serie tv – by R. ed S.

tvmoments2014

Molti sono stati i momenti televisivi memorabili di questo 2014: shock, disperazione, euforia, serie che vanno e serie che vengono… Ne abbiamo passate di tutti i colori e allora, prima di tuffarci a capofitto negli episodi del 2015, ricordiamo (in rigoroso ordine cronologico) i momenti salienti appena trascorsi.

1) The Big Bang Theory 7×15 e 8×08, le dichiarazioni d’amore di Sheldon: chi mai avrebbe pensato di vedere Sheldon baciare una ragazza? E invece è successo! La fortunata Amy ha finalmente ottenuto anche il suo “I love you”: mai perdere le speranze!

amysheldonkiss

2) House Of Cards 2×01, la morte di Zoe: come minimo inaspettata, e sembra fatta apposta per essere una gif.

zoetrain

3) True Detective, una delle grandi novità del 2014, che effettivamente non può non essere apprezzata. Un caso crudo e complesso, uno scenario di disperazione e un’atmosfera cupa tra il filosofico e il religioso hanno accompagnato la perfetta coppia protagonista, i detective Rust e Marty. Le performance di Matthew McCounaghey e Woody Harrelson sono state fondamentali per rendere il nuovo show della HBO uno dei migliori dell’ultima stagione e, per quanto ci riguarda, per tifare per la prima volta per Matthew.

truedetective

4) How I Met Your Mother, series finale: dopo nove anni si è conclusa una delle serie comedy più amate. Come avviene per tutti i finali, non sono mancate le critiche ma la conclusione alternativa ha fatto contenti quelli che speravano in qualcosa di diverso.

himymfin

5) Fargo, la novità: acclamata da pubblico e critica, è stata una delle principali novità televisive del 2014, come confermano anche i tre Emmy vinti per la prima stagione.

fargo

6) Grey’s Anatomy 10×22, il ritorno di Burke: per concludere la storyline di Cristina non c’era niente di meglio che il ritorno dell’uomo che ha contribuito a renderla quella che è. Rivederli insieme ha fatto un certo effetto ed ha creato la cornice perfetta per dirle addio.

justcoffee10

7) Grey’s Anatomy 10×24, l’addio di Cristina: uno dei medici più amati del Grey Sloan Memorial ha lasciato Seattle; la notizia era stata data ad inizio stagione e questo ha permesso agli autori di preparare un’uscita di scena degna di Cristina Yang, con la commovente scena del ballo con Meredith.

8) The Vampire Diaries 5×22, la morte di Damon Salvatore: è vero che è stata solo questione di pochi mesi, ma è stata comunque una scena traumatica e straziante, capace di far classificare l’hashtag We Want Damon Back ai primi post dei trend su Twitter a livello mondiale.

damon5x22

9) Revenge 3×22, David Clarke è vivo! La serie della ABC scaccia il pericolo incombente di rigirarsi all’infinito su se stessa con questo inaspettato e sconvolgente colpo di scena. La certezza primaria che ci ha accompagnato sin dal pilot (lo abbiamo anche visto venire accoltellato in carcere) viene spazzata via, gettando una nuova luce sulle vicende degli Hamptons e soprattutto preparando il terreno per l’ennesimo e più forte di sempre shock nella vita della nostra amata Amanda.

10) Modern Family: il matrimonio di Mitchell e Cameron. Una delle coppie più adorabili della tv ha finalmente avuto l’occasione di celebrare il suo amore: dopo ostacoli infiniti (degni di un season finale di Grey’s Anatomy) Mitchell e Cameron hanno pronunciato il fatidico sì. I sorrisi non sono certo mancati, ma a prevalere è stata una grande commozione: Jay che mette da parte ogni remora e orgoglioso accompagna il figlio all’altare è un momento emozionante che rende le nozze esattamente come dovevano essere.

mitchcam

11) 24: Live Another Day, Jack Bauer is back! A 4 anni dalla conclusione di una serie che ha rivoluzionato la televisione, l’eroe che tutto può è tornato con una stagione speciale, volta a risolvere le questioni che erano rimaste in sospeso. Gli anni non hanno cambiato il nostro Jack, pronto ancora una volta a sacrificarsi per il Paese e gli uomini che in più di un’occasione gli hanno voltato le spalle; e alla fine si consegna al nemico russo per salvare la sua vera amica Chloe, nel miglior stile Jack Bauer.

12) Game of Thrones 4×02, la morte di Joffrey: il periodo di Natale forse non è il momento migliore per gioire della morte di un ragazzino, ma quando si tratta di un odioso psicopatico sarebbe più strano non provare un minimo di soddisfazione.

safe_image.php

13) Game of Thrones 4×10, Daenerys volta le spalle ai suoi draghi e Arya ai Seven Kingdoms. Due eventi destinati a cambiare il corso della vita di entrambe, che hanno così detto addio alla loro vera natura: la Khaleesi ha rinnegato il suo essere prima di tutto la Mother of Dragons, scegliendo quel nuovo regno a discapito dei suoi veri figli; mentre Arya ha abbandonato la terra che tanto dolore ha causato alla sua famiglia per una nuova vita dove non ci sarà più posto per Arya Stark.

got4x10.1

14) Game of Thrones, record di ascolti: con una media di 18,4 milioni di spettatori a settimana, la serie basata sui romanzi di George R.R. Martin batte i Soprano e diventa la più vista nella storia dell’HBO.

15) True Blood, series finale: sette stagioni di creature sovrannaturali, gente nuda e scene di sesso; che ne sarà delle nostre estati senza fate e lupi mannari? Ci consoleremo sapendo che Sookie ha trovato la felicità anche senza Bill.

truebloodfinale

16) The Killing, il Series Finale: la serie considerata da molti come l’erede di Twin Peaks chiude definitivamente i battenti dopo 4 anni. I mancati rinnovi stagione dopo stagione minacciavano di lasciarci eternamente nel dubbio sui destini di Sarah Linden e Stephen Holder, ma per fortuna ci ha pensato Netflix a regalarci una degna conclusione. Con Linden che riconosce in Holder la sua unica casa e il ricongiungimento finale tra i due, anche Seattle sembra riacquistare un po’ di luce, abbandonando quella costante nebbia che la rendeva una “city of the dead”.

17) The Leftovers, la nuova creatura di Damon Lindelof arriva a colmare il vuoto televisivo estivo. Un mistery-drama che si dimostra da subito parecchio incasinato e molto molto drama (come si fa a reggere la storia disperata di Nora Durst?). Ma piano piano si fa interessante sino ad arrivare agli ultimi episodi con cui ingrana definitivamente rendendoci dipendenti dall’ennesima serie tv.

18) The Big Bang Theory: noi fan della comedy con il maggior numero di ascolti abbiamo passato settimane con un dubbio lancinante: Sheldon, Penny e Leonard firmeranno il rinnovo dei contratti? Per fortuna al limite di un ulteriore rinvio delle riprese il milionario accordo è arrivato e siamo potuti tornare a fare sonni tranquilli.

tbbtoriginals

19) La Shonda Night: se Shonda Rhimes era già tra le autrici televisive più affermate, il 2014 è stato l’anno della sua grande consacrazione; in autunno l’ABC ha infatti inaugurato lo Shonda Thursday con la programmazione in sequenza di Grey’s Anatomy, Scandal e How To Get Away With Murder (il cui autore è, in realtà, Pete Nowalk, un fedelissimo di Shonda, mentre lei è produttrice della serie). Si è al punto in cui l’autrice è famosa quanto se non più delle sue stesse serie, un avvenimento molto raro, per intenderci al livello di Aaron Spelling.

tgit

20) How To Get Away With Murder, la foto osè di Sam: più che l’identità dell’assassino, sono quelle nove parole rivolte da Annalise al marito a rimanere scolpite nella nostra memoria: “why is your penis on a dead girl’s phone?

violadavis104

21) Bones 10×01, la morte di Sweets: va bene i colpi di scena, ma questo più che altro è stato un colpo basso. Chi se l’aspettava una cosa del genere nella season premiere? Non ho ancora trovato le forze per guardare l’episodio del funerale.

sweets

22) Twin Peaks, il sequel: “Ci vediamo tra 25 anni” disse Laura Palmer, ed infatti a ottobre David Lynch ha annunciato il sequel della serie, in onda su Showtime nel gennaio 2016, ossia 25 anni dopo la fine dell’originale.

twinpeaks

23) The Walking Dead 5×08: la morte di Beth. Temuta da molti è effettivamente arrivata a pochi minuti dalla conclusione del Mid-Season Finale, quando lo scambio di ostaggi sembrava ormai cosa fatta. Nel modo più tragico giunge così alla conclusione la storia di Beth Greene, colei che credeva fermamente che anche in un mondo post-apocalittico ci fosse ancora spazio per la giustizia e la bontà d’animo. La speranza del gruppo di sopravvissuti svanisce con lei, ora resta solo la disperazione.

24) White Collar, series finale: a dicembre è andata in scena l’ultima truffa di Neal Caffrey, il ladro più gentiluomo della storia.

whitecollar

Quali altri eventi seriali hanno segnato il vostro 2014?

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrFacebooktwittergoogle_pluspinteresttumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *