Il 2015 in serie tv

2015_serie_tv

Fine d’anno, tempo di guardarsi indietro e da series addicted quali siamo, per noi i momenti più rilevanti degli ultimi dodici mesi sono scanditi anche da quanto avvenuto nel mondo delle serie tv. Ecco allora quali sono gli eventi per cui ricorderemo il 2015!

20) X-Files, Prison Break, Heroes Reborn e Gilmore Girls: grandi ritorni; dopo che il 2014 ha visto l’annuncio del ritorno di Twin Peaks, il 2015 ha proseguito sull’onda dei revival con altri show molto amati dal pubblico. Il primo è stato il famoso show FOX con protagonista la coppia dell’FBI formata da Mulder e Scully, il cui debutto è ormai prossimo: la première di X-Files è infatti prevista per il 24 gennaio 2016 con 6 episodi.

XFilesRevival

Dopo settimane di speculazioni, durante l’estate la FOX ha confermato per il 2016 anche il ritorno di Prison Break. Una miniserie di 10 episodi vedrà quindi di nuovo protagonisti i fratelli Michael Scofield e Lincoln Burrows.

Ha già fatto il suo ritorno sugli schermi americani Heroes Reborn, sequel della famosa serie NBC su persone con doti eccezionali. Tra i protagonisti fanno la loro comparsa anche diversi personaggi dello show originario, l’amatissimo Hiro su tutti; ma ne mancano altrettanti, fra cui Peter Petrelli (Milo Ventimiglia) e la cheerleader Claire Bennet (il cui personaggio è morto nel periodo di buco fra la quarta stagione e questo sequel).

Chiude in bellezza l’onda del reboot l’annuncio del ritorno delle amate Gilmore Girls: Lorelai e Rory torneranno in onda, questa volta su Netflix, e al timone ci sarà di nuovo Amy Sherman-Palladino. Per la gioia dei fan, dovrebbero rivedersi quasi tutti i membri dello storico cast.

19) Better Call Saul, grande successo per la serie spin-off di Breaking Bad: sicuramente meglio delle vicende di Walter White e amici, questo avvocato sopra le righe regala un intrattenimento di qualità, anche se non fino al punto di meritarsi certe nomination ad Emmy e Golden Globes.

18) The Mindy Project, la gravidanza di Mindy: eventi rilevanti come la nascita di un figlio sono sempre pietre miliari, soprattutto per le sit-com, in cui l’abitudine è elemento fondamentale. Eppure The Mindy Project, alla sola terza stagione, sembra tenere il colpo e districarsi abbastanza bene nelle nuove dinamiche. Se anche così non fosse, a perdonare tutto basterebbe la dolcezza della scena in cui Mindy rivela a Danny di essere incinta.

17) House Of Cards, finale di stagione: una coppia unita dal desiderio del potere, ma non tutto è concesso: e infatti, nel bel mezzo della campagna elettorale, ecco che Claire lascia Frank e se ne va dalla Casa Bianca. Una mossa coraggiosa: riusciranno a stare a galla anche da soli? O affonderanno entrambi cercando di distruggersi a vicenda?

16) Nina Dobrev lascia The Vampire Diaries.

TheVampireDiaries_6x22

Dopo 6 anni in cui ha prestato il volto a tre diversi personaggi, Nina Dobrev dice addio alla serie CW: il suo personaggio viene condannato ad un sonno lungo quanto la vita dell’amica Bonnie; solo alla morte di quest’ultima, Elena potrà ricongiungersi al suo Damon. Un finale di stagione strappalacrime che segna un nuovo indirizzo per la serie sui due fratelli vampiri. La Dobrev ha annunciato l’addio via Instagram, ringraziando la TVD Family e il fandom che non ha mai smesso di dimostrarle grande affetto.

15) Grey’s Anatomy, la morte di Derek Shepherd: quante lacrime sono state versate per quest’uomo? Per i fan della serie, per quanto abituati a traumi improvvisi, l’aprile 2015 passerà alla storia come il momento più buio della loro vita.

14) Wayward Pines, la serie con protagonista Matt Dillon ha avuto un lancio da record: ha infatti debuttato in contemporanea mondiale in più di 100 Paesi. Tratto dalla trilogia di romanzi di Blake Crouch, lo show FOX vanta M. Night Shyamalan fra i produttori esecutivi, nonché quale regista del pilot. Arrivata a ridosso dell’estate, la serie a metà tra mistery, thriller e drama ha ottenuto un buon successo di pubblico, specialmente grazie all’ormai famoso episodio 5, diventando uno degli show più visti del periodo estivo. Considerata conclusa con la sua unica prima stagione e un finale controverso, di recente FOX ha inaspettatamente annunciato il rinnovo per una seconda stagione. Il ritorno di Wayward Pines è quindi fissato per l’estate 2016.

13) Game of Thrones. Dopo le notizie che arrivavano da al di là del mare e i resoconti di Varys, l’Imp ha finalmente la prova visiva che la giovane Targaryen ha davvero riportato in vita i draghi. Fra le rovine di Valyria, Tyrion assiste infatti al volo di Drogon e lo scetticismo che lo aveva caratterizzato fino a quel momento vola via con quell’immagine.

12) Mad Men giunge al termine (finalmente).

MV5BMTk4NzEwMTMwOF5BMl5BanBnXkFtZTgwOTU4MjM3NTE@._V1__SX1219_SY561_

Annunciata da secoli, la fine di questa serie sembrava non arrivare mai, con il trucchetto di dividere le stagioni in due parti. E invece abbiamo detto addio a Don, Peggy e tutti gli altri; è senza dubbio la fine di un’era ma la vera domanda è: a voi è piaciuto il finale?

11) New Girl, per Schmidt e cece arriva la proposta di matrimonio: dopo quattro anni in cui si sono presi e lasciati, finalmente hanno deciso di stare insieme, questa volta per sempre. Una coppia su cui, il primo giorno, nessuno avrebbe scommesso un centesimo ma per cui tutti, nel tempo, hanno iniziato a fare il tifo.

10) Le serie concluse. Tanti sono gli show che ci hanno detto addio nell’ultimo anno. Il primo a salutarci è stato Glee, con un finale che ha riportato in auge lo spirito con cui la serie era nata: “Being a part of something special does not make you special. Something is special because you are a part of it”.

Giunge al termine anche The Following, decisione forse criticabile dopo il buon livello della terza stagione; per di più il finale è stato più che mai aperto, cosa che rende ancor più fastidioso rassegnarsi a non poterne sapere di più.

Dopo quattro stagioni la vendetta di Amanda Clarke (Revenge) giunge a compimento e la protagonista può finalmente convolare a nozze con il suo eterno amore Jack.

revenge4

Diverse polemiche ha suscitato il mancato rinnovo di Hannibal, chiuso al termine della terza stagione. Il pubblico non si è ancora arreso e così anche il produttore Bryan Fuller, il quale, oltre ad un’eventuale quarta stagione, ha parlato anche di un possibile film; tuttavia al momento la questione dei diritti rende difficile l’acquisizione della serie da parte di una piattaforma di streaming.

Recentissimo invece l’addio a Downton Abbey, il cui ultimo speciale episodio natalizio è stato trasmesso lo scorso 25 dicembre.

9) Game of Thrones, la morte di Shireen.

Game_of_Thrones_5x09_Shireen

Un avvenimento che ha scioccato tutti; non che Stannis sia mai stato particolarmente brillante, ma in lui sembrava albergare un minimo di istinto paterno. E invece no, decide lo stesso di ardere viva la figlia per ingraziarsi il Signore della Luce, mentre la moglie, che è più invasata di lui, rinsavisce un po’ troppo tardi. I genitori dell’anno.

8) Game of Thrones, la vita e la morte di Jon Snow: da sempre uno dei protagonisti più amati, nel corso della quinta stagione l’abbiamo visto affrontare nuove sfide ed uscire sempre vincente. Il più saggio dei confratelli, nonostante la giovane età, ed il più abile in battaglia, Jon ha definitivamente fatto breccia nei nostri cuori; ma siccome nessuno è al sicuro a Westeros, ecco l’odioso Olly che ci porta via l’eroe classico di questi giorni. …Ma sarà davvero morto?

7) True Detective, seconda stagione sottotono.

TrueDetective_2x04_finale

Tanta era l’attesa per la seconda antologia dello show HBO dopo il grande successo di quella che ha visto protagonisti Matthew McConaughey e Woody Harrelson, ma le aspettative sono state disattese. Forse ha pagato eccessivamente il paragone con la prima, fatto sta che la seconda stagione non è riuscita a convincere, tanto che la terza è ancora in dubbio.

6) Pretty Little Liars #FAcetoFace #WhoIsA. Il mid-season finale della sesta stagione vede la rivelazione che i fans dello show ABC Family stavano aspettando: chi è A? Chi tormenta da anni Aria, Hanna, Spencer e Emily? CeCe Drake, nata Charles DiLaurentis, gemello di Jason! Tanti i dubbi sulle spiegazioni arrivate (ha addirittura frequentato il suo gemello!), ma almeno il grande punto interrogativo procrastinato per sei stagioni ha ottenuto risposta. L’attesa era tantissima, l’hashtag #WhoIsA ha invaso Twitter per settimane, suscitando la curiosità anche di chi non aveva mai seguito lo show. Ora lo sappiamo: #CeCeIsA.

5) Sorprese agli Emmy nella categoria drama. Quest’anno la commissione degli Emmy ci ha piacevolmente sorprese per le scelte nella sezione dei tv show drama. Dopo anni in cui è stato snobbato, Game of Thrones trionfa, portandosi a casa ben dodici statuette (un record per una singola serie) tra cui Oustanding Drama, Outstanding Supporting Actor (Peter Dinklage) nonché Directing e Writing.

11143476_666054010163489_1244373063936714193_n

Un “Era ora!” è d’obbligo anche per Jon Hamm che dopo aver prestato il volto per 8 anni a Don Draper in Mad Men e aver ricevuto puntuale ogni volta la candidatura, viene premiato per la prima volta come Outstanding Lead Actor.

Sul fronte femminile vince invece Viola Davis e non poteva essere altrimenti con la sua Annalise Keating! La protagonista di How To Get Away With Murder diventa così la prima attrice afroamericana a vincere l’Emmy come Outstanding Lead Actress e ci regala il discorso più emozionante della serata.

4) Girl Power: sempre più numerose sono le grandi protagoniste femminili, cosa per cui bisogna ringraziare soprattutto Shonda Rhimes. Le sue donne imperfette, complicate e padrone delle loro vite hanno conquistato critica e pubblico, rendendo il giovedì sera di Meredith Grey, Olivia Pope e Annalise Keating un vero e proprio fenomeno televisivo.

Si aggiungono al quadro anche le supereroine, che per una volta scalzano le loro controparti maschili; se sulla CBS ha subito ottenuto consensi Supergirl, la grande rivelazione è stata opera di Netflix, che ha fatto di nuovo centro con Jessica Jones: un’eroina che non vuole essere tale, malinconica ma ironica, dalle vicissitudini coinvolgenti e con un villain estramamente affascinanti; tanti complimenti vanno a Kristen Ritter e David Tennant per le ottime interpretazioni.

3) The Big Bang Theory, finalmente Leonard e Penny sposi: parecchi alti e bassi nel corso degli anni, ma in fondo abbiamo sempre saputo che questi due erano fatti per stare insieme. La prevedibilità però finisce qui, considerando la fuga a Las Vegas e la crisi matrimoniale affrontata (e per fortuna risolta) in tempi record.

MV5BMTY4MzA3ODc3OV5BMl5BanBnXkFtZTgwNDMxMzE5NjE@._V1__SX1219_SY561_

2) Fargo, la seconda stagione: dopo il grande successo dello scorso anno, la nuova stagione sembra aver addirittura superato la prima. Particolarmente apprezzato il cast nel suo complesso, che vede tra i ranghi anche Kirsten Dunst.

1) The Big Bang Theory, la relazione di Amy e Sheldon: la coppia più strana e adorabile del piccolo schermo ne ha affrontate tante quest’anno: anche la pazienza di Amy ha un limite, e ad un certo punto lei ha dovuto dire basta. Questo ha permesso di sviluppare nuovi lati della multiforme personalità di Sheldon, aggiungendo un po’ di dolcezza e di umanità, ma senza mai tradire la sua natura. Per fortuna la crisi è rientrata, fino al grande momento della prima volta degli Shamy.

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrFacebooktwittergoogle_pluspinteresttumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *