Prison Break, la miniserie è ufficiale – News

PrisonBreak_1x01_Michael_Lincoln

La notizia si era fatta strada negli ultimi mesi come un semplice rumor – avvolto da non poche perplessità – ma ora è ufficiale: Prison Break tornerà nel 2016 sotto forma di miniserie.

Secondo quanto riportato da TV Line, l’annuncio è arrivato al summer tour della TCA, in cui il Chairman e CEO della FOX, Gary Newman, ha confermato che il suo network ha ordinato la miniserie evento che riporterà sugli schermi entrambi i fratelli Michael Scofield e Lincoln Burrows. I dubbi sul ritorno del personaggio interpretato da Wentworth Miller, dato per morto nel Series Finale, vengono subito spazzati via dalla Co-Chairman e CEO Dana Walden, che con riferimento alla trama ideata dal creatore e produttore esecutivo di Prison Break, Paul Scheuring, afferma “What he pitched to us was a very logical and believable – in the world of Prison Break – explanation for why our characters are alive and still moving around the world”.

Oltre a Michael e Lincoln ritroveremo anche altri personaggi iconici dello show, di nuovo insieme per 10 episodi che rappresenteranno una sorta di sequel, ambientato a diversi anni di distanza dagli eventi del Series Finale. Secondo la Walden “I don’t think Paul [Scheuring] knows exactly where he’s going over the 10-episode arc, but it definitely will address some questions that were set up at the end of the series for a new audience”; sebbene con una piccola deviazione rispetto a dove eravamo rimasti “it should feel very satisfying and event-ized”. Ammetto che il termine “detour” mi rende un pochino sospettosa, ma l’entusiasmo per il ritorno di Prison Break supera ogni indugio; ho adorato questo show e da shipper di Michael e Sara ho accettato senza remore la spiegazione dietro alla “resurrezione” del personaggio di Sarah Wayne Callies, quindi sono pronta a tutto pur di rivedere Michael&Co. Quando la Walden sostiene “Fans will be excited about seeing these characters back together again” ha pienamente ragione.

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrFacebooktwittergoogle_pluspinteresttumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *