Revenge – 3×17 Addiction – by R.

Revenge3x17Il fatto che siano le donne a dirigere le sorti degli Hamptons è un dato assodato: in prima fila o dietro le quinte nulla accade senza il consenso di almeno una delle dame di Revenge. Gli uomini potranno anche dirigere grandi aziende, ma di fatto gli affari andrebbero in fumo se mogli o fidanzate non ci mettessero lo zampino. Se in Desperate Housewives l’intervento femminile trovava il suo campo d’azione nelle cene, qui abbiamo party, eventi di beneficenza e l’antico – ma sempre chic – incontro con tè e biscotti.

Quest’ultimo è l’occasione per spettegolare, lanciarsi sottili, ma efficaci frecciatine e soprattutto serrare i ranghi di fronte ad aspiranti nuove membre del club. Vittima dell’ultimo meeting – e di ogni altro nuovo complotto di questa puntata – non può essere che Emily, quell’arrampicatrice che ha addirittura finto una gravidanza per incastrare il povero figlio di Victoria. L’ipocrisia di queste donne – fra cui spicca la guest star Morgan Fairchild – è quasi imbarazzante: la metà di loro avrà fatto anche di peggio per accalappiare l’attuale marito e sicuramente sono disposte a sopportare e fare qualsiasi cosa per tenerselo, o meglio per tenersi lo status e il patrimonio. Ma di fronte all’estranea fanno muro, perlomeno fino a quando gli converrà – già l’evento di beneficenza organizzato da Emily viene tutt’altro che disertato.

Perfino Charlotte sembra tornare sul piede di guerra dopo la notizia della falsa gravidanza – e che noia con questo moralismo – tuttavia il corteggiamento di Javier potrebbe distrarla a sufficienza per impedire che possa essere un serio intralcio. La piccola di casa Grayson ripete il cliché della giovane ricca e viziata che perde la testa per uno “non alla sua altezza”. Per primo fu il compianto Declan, un ragazzo dolce, ma squattrinato; e ora Javier, l’ex compagno di cella di Nolan, adesso in libertà vigilata. Non si può negare che sia salita di livello nella classifica dei ragazzi “non adatti a lei”. Victoria e Conrad rimpiangeranno Declan.

Altro pericolo femminile è Margaux, che si lascia manipolare sorprendentemente da Daniel. Avevo appena detto che è intelligente, mi tocca rimangiarmelo. E dire che ha capito benissimo l’intento dell’ex collega, ma si lascia comunque intortare da una battuta prevedibile e a cui al massimo credevo sarebbe potuta cedere Charlotte “I’m just trying to get you open your eyes”. La francesina mi delude, ma dato che finora si era dimostrata scaltra, mi auguro sia solo una cantonata momentanea. Per quanto i piani di Daniel abbiano al momento successo – giusto perché sfrutta Charlotte e la suddetta Margaux – sono propri di una bambina dell’asilo, stupidi giochetti su pettegolezzi e gelosia che lo rendono quel ragazzetto viscido e insopportabile degno figlio dei suoi genitori, ossia colui che non avrebbe mai voluto diventare.

A destare più preoccupazione è però la regina degli Hamptons, che grazie al suo potere sugli uomini si assicura un alleato importante contro l’ex nuora. Dopo una serie di regali che sarebbe un eufemismo definire costosi, Victoria cede alla corte di Pascal. I due avevano avuto una storia ai tempi in cui la sedicenne Vicky era a Parigi, ma poi lui l’aveva tradita, lasciandola col cuore spezzato. Tante scene recitando il ruolo della donna ferita per poi cadere svenevolmente fra le sue braccia: tutto per alzare il prezzo. Un uomo come Pascal non avrebbe mai accettato un no e Victoria ha giocato su questo per ottenere di più, non si può certo accontentare di un abito Dolce&Gabbana e un dipinto, lei ha una dignità. E il francese le dona più di quel che si aspettava: la proprietà della tenuta dei Grayson e per poco le serve gli intrighi di Emily su un piatto d’argento. Grazie al cielo Amanda non abbassa la guardia ed evita la catastrofe. Il grande uomo d’affari alza la voce con la figlia – da cui però si fa fregare miseramente – ed è un perfetto zerbino con Victoria, per conquistare la quale chiede aiuto all’ex marito, i francesi non dovrebbero essere dei maestri del corteggiamento? Sembra più un adolescente alla prima cotta che un magnate dei media, ma resta il fatto che il suo aiuto potrebbe rivelarsi davvero fondamentale per Vicky. Meglio sorvolare sull’outfit di quest’ultima all’evento di beneficenza, non so se è peggio l’abito o l’acconciatura.

E mentre Pascal manda all’aria i progetti di Conrad, Mr Grayson si dispera per il passato tradimento da parte di Stevie. Se la sua reazione è sincera e la donna ha ragione nel dire che ai tempi del loro matrimonio era un uomo diverso, non posso non pensare che all’origine della sua rovina morale ci sia Victoria. Insomma anche Conrad, che è sempre apparso come il vero autore dell’inganno a David Clarke – Company a parte – potrebbe essere l’ennesima vittima delle trame di Mrs Grayson. Ma non ne sono molto convinta, quest’uomo in tre stagioni ha dimostrato più volte di essere l’anima gemella di Vicky, la parte della vittima non gli si addice. Quella del carnefice è sicuramente più adatta e infatti la sua reazione addolorata porta Stevie a riavvicinarsi alla bottiglia; questa volta resiste, ma ce la farà ancora a lungo? Spero vivamente di sì per il bene di Jack, che adesso deve stare attento anche alla francesina gelosa.

Dalla sparatoria Emily incontra continue difficoltà sulla sua strada, circondata da nuovi segreti e nuovi nemici. A peggiorare la situazione la fissa per Aiden Mathis, seriamente è ancora presa da lui? Nella coppia era l’inglesino quello più innamorato e nonostante le varie fughe tornava sempre, ma ora pare finalmente che ci abbia messo una pietra sopra; ed ecco che ci si mette lei. Di questo tira e molla non ne posso veramente più, ogni volta che credo sia storia vecchia, ritorna e adesso è addirittura Amanda che va alle Bermuda per cercarlo! Scoprendo poi che Pascal ha avuto a che fare col padre di Aiden, l’illusione di essersi liberati della sua presenza è totalmente svanita. Prendete una decisione definitiva, anche qualora fosse Aiden il destino di Emily, che almeno mi metto l’anima in pace per lei e Jack, perché questa situazione di dubbio è diventata irritante. Senza dimenticare che è solo un problema in più per la riuscita della revenge. Quindi datevi tutti una svegliata e fate chiarezza definitiva sui vostri sentimenti, le scelte di Uomini e Donne sono meno complesse!

 

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrFacebooktwittergoogle_pluspinteresttumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *