Revenge – 3×21 Impetus – by R.

revenge3x21

“Revenge is yours”, finalmente! Dopo ben tre stagioni tra sofferenza, rabbia e delusioni, Emily mette a segno la prima vera parte della sua vendetta. L’espressione di Amanda Clarke vale più di qualsiasi parola, non l’abbiamo mai vista così: le lacrime agli occhi e quel sorriso sincero che quasi stenta ad emergere trasmettono il sollievo, la soddisfazione e l’incredulità per aver restituito dignità al padre. Poco prima Emily confessa a Nolan che aveva ragione quando l’aveva definita un robot, nel corso dagli anni si è creata una corazza che le impedisse di provare sentimenti per evitare di soffrire ancora. E anche se lei stessa afferma di non sapere più chi sia veramente Amanda Clarke, assistere al compimento della sua vendetta fa emergere quel lato di lei che troppo a lungo ha tenuto nascosto.

Una puntata ingarbugliata, dove l’apparenza viene smentita una scena dopo l’altra e tutti sembrano sul punto di creare problemi ulteriori. Lo stesso piano di Emily suscita più che una perplessità: c’è lei dietro al rapimento di Charlotte; la piccola di casa Grayson è l’esca prescelta per portare Conrad e Victoria alla confessione in una conferenza stampa. Per quanto Miss Thorne non creda di poter mai avere con lei un vero rapporto da sorelle, ha fiducia in quella ragazza che nel corso di questa stagione non è stata esattamente l’amica perfetta. Ma questo episodio diventa per Charlotte l’occasione del riscatto, di rimediare alle volte in cui nonostante tutto è sempre tornata fra le braccia dei genitori. La ragazza viene posta dinanzi alla realtà, ai crimini di cui i suoi si sono resi colpevoli, passando sopra a David, Amanda e Declan. E Charlotte fa quanto il fratello non avuto il coraggio di fare nella prima serie. Daniel aveva deciso di proteggere il papà, spingendosi poi lui stesso a livelli simili. Charlotte no, affronta quell’uomo che le ha fatto da padre, riversandogli la rabbia e il disgusto che prova, pronta a consegnarlo alla polizia. Probabilmente non sa della telecamera nascosta per il live streaming e dopo le minacce proferite da Conrad verso quella che ora chiama “ungrateful bastard” non sarebbe andata oltre, ma le accuse mosse sono sufficienti per dimenticare gli errori commessi in passato e far sì che non solo noi spettatori la guardiamo con occhi nuovi, ma anche lei stessa dia una vera svolta alla propria vita. Dopo questo dubito che Charlotte Grayson ci sarà ancora, adesso c’è Charlotte Clarke.

Conrad va dritto dietro le sbarre dopo una spontanea e involontaria confessione da lasciare sia lui che chiunque l’abbia visto senza fiato. E’ il primo dei Grayson a cadere, una scelta opportuna dopo che il suo personaggio si era spinto troppo in là. Le parole rivolte a Charlotte ne sono la conferma: Conrad è sopravvissuto a tutti, perfino ai terroristi, ormai si considera onnipotente e invincibile. Mr Grayson ha detto e fatto tutto, un villain spietato, con ogni vizio possibile, che si è reso simpatico solo nei siparietti con la ex moglie Victoria. E ce ne ha regalato un ultimo a distanza quando dinanzi ad una Emily che rivendica quanto fatto – “In memory of David and Amanda Clarke” – si augura che un destino amaro attenda presto anche Vicky. In questi momenti non concordare con lui è assolutamente impossibile, perché anche se è sempre stato Conrad il grande burattinaio, l’antipatia maggiore è attirata dall’ex moglie, vera implacabile antagonista di Emily Thorne. Proprio colei che con l’amore ha tratto in inganno David è ancora in libertà, non intaccata dalla confessione del marito e pare ormai a conoscenza di tutta la verità sull’ex nuora. Se Emily è la responsabile del rapimento di Charlotte, Victoria è infatti la reale artefice delle lettere inviate alla figlia, il che spiega come quell’uomo sconosciuto fosse in possesso dell’anello di David Clarke: quanto accaduto con l’ultimogenita è forse la definitiva trappola che Vicky orchestra per ottenere un passo falso della Thorne. Ma il puzzle appare completato: col DNA del piccolo Carl, Mrs Grayson potrebbe davvero aver svelato l’identità di Emily. In una stagione in cui la contrapposizione tra le due donne è andata sempre più in crescendo, si ha l’impressione che la resa dei conti sia prossima.

Un’ulteriore giustificazione della debacle di Conrad è la recente ascesa di Daniel, ormai pronto al passaggio del testimone. L’ultimo step in tal senso lo fa proprio in questo episodio, prima accusando il padre della morte di Pascal di fronte a Margot, poi tentando di incastrare Emily per lo stesso crimine. Daniel ha guadagnato in potere e perspicacia, ma lui stesso riconosce – raccontando alla francesina ciò di cui sono responsabili i genitori – che l’orrore di cui ci si rende colpevoli comporta “abandoning your soul” e lui pian piano la sta perdendo. E’ caduto in un vortice senza fine, che lo porterà sempre più giù ed è consapevole che un giorno potrebbe avere bisogno di aiuto per riuscire ad uscirne.

Spazio anche al triangolo amoroso Jack-Emily-Aiden con quest’ultimo che per la prima volta dice una cosa sensata ammettendo con Jack che tra lui ed Emily non può funzionare e invitando il barista ad aiutarla nel piano in modo da permetterle di far riemergere la vera Amanda. La strada per la coppia Emily-Jack è così spianata, peccato che l’inglesino abbia zero memoria e contraddittorietà in abbondanza: dopo un quarto d’ora dice ad Emily che loro due non possono stare lontani perché si completano. O è affetto da qualche disturbo di personalità o ha solo ingannato Jack per usarlo. E il povero Porter deve pure assistere al loro bacio, che cattiveria! Aiden ed Emily si sono conosciuti quando erano entrambi animati dalla sete di vendetta, è stato questo ad unirli prima di ogni altra cosa; Jack è il primo amore, spezzato nello stesso momento in cui a quella bambina è stata portata via la vita, ma che nonostante gli anni e il cambiamento è sempre lì ad attendere una vera chance. Aiden è innamorato di Emily Thorne, Jack di Amanda Clarke, chi delle due sopravviverà?

Dopo una serie di episodi insulsi, dal diciannovesimo Revenge ha accelerato facendo sì che in poco più di un’ora Conrad sia smascherato ed Emily sembri ad un passo da due destini opposti: la disfatta di Victoria o la propria. Siete pronti per un season finale che promette scintille?

 

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrFacebooktwittergoogle_pluspinteresttumblr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *