We have to go back (to the LOST island)

Come ogni fan di LOST che si rispetti la nostra vita si divide tra Avanti LOST e Dopo LOST, perché la serie di J. J. Abrams non ha modificato solo il modo di seguire uno show, ma ha segnato un cambiamento anche nelle esistenze di ogni suo fedele telespettatore. E allora non potevamo mancare di celebrare il quarto anniversario di The End, che ovviamente abbiamo seguito in diretta mondiale, alzandoci alle 6 del mattino. Un momento indelebile!

E ora i nostri best moments di LOST, tenendo presente che è una selezione molto sofferta!

R. – Il cliffhanger della terza stagione. Quel contrasto tra la gioia ed il sollievo della riuscita della telefonata di Jack e il panico del flashforward del “We have to go back” mi mette tuttora i brividi. Rientra sicuramente tra i miei finali preferiti in assoluto. Fino all’ultimo non credevo che sarebbero riusciti a contattare i soccorsi e anche se l’emozione del momento era messa in dubbio dalla scoperta di Charlie, non ho potuto fare a meno di esserne elettrizzata; sensazione che non è che aumentata con il flashforward, anche se dalla gioia sono passata al terrore. La mia collega S. conosce benissimo la mia reazione a quel finale: il giorno dopo in università non mi sono trattenuta dal bisogno di condividere quel momento, trascinando anche lei nel misterioso mondo di LOST.

S. – L’episodio “The Constant” (4×05). Tra i viaggi nel tempo e la telefonata di Desmond a Penny, è una delle puntate più riuscite della serie, e soprattutto ne riassume perfettamente lo spirito: tutto quello che i personaggi devono affrontare serve perchè raggiungano la pace con se stessi. E alla faccia di chi si lamenta del finale dicendo che “erano tutti morti, non è vero nulla di quello che è successo”, la teoria della costante dimostra che non è così, è tutto reale. Soprattutto, prima di questo episodio non avrei mai considerato possibile che io riuscissi a comprendere un concetto di fisica relativistica! I miracoli della televisione!

E voi? A prescindere dalle controverse opinioni sul finale, qual è il vostro momento preferito di LOST?

Facebooktwittergoogle_pluspinteresttumblrFacebooktwittergoogle_pluspinteresttumblr

6 pensieri su “We have to go back (to the LOST island)

  1. Dovrei rivedermele tutte per ricordare, ma la prima stagione per me rimane nel cuore. L’ho vista e rivista un fracasso di volte, l’aura di mistero ti tiene incollata alla Tv.

    Ti batto un cinque virtuale per il finale di stagione, anche io mi sono alzata alle 6, yeah!!!

    1. il mistero della prima stagione fa inevitabilmente innamorare (uno dei pochi così in cui anche la commissione degli emmy è stata d’accordo)!
      ricambiamo il cinque virtuale, quel finale è stato un’esperienza unica!

  2. La prima stagione è spettacolare! io ero terrorizzata dal mostro misterioso e giravo per casa con tutte le luci accese a controllare che porte e finestre fossero ben chiuse… Uno dei miei momenti preferiti è quel flashback sul club del libro nel villaggio degli “altri”, quando poi escono e vedono l’aereo che si spezza e precipita… Mentre uno dei momenti più tristi è la morte del povero Charlie!!

    1. Sisi, il flashback sul club del libro apre un mondo! Entrare nel mondo degli Altri.. Che curiosità, che emozione, che senso di mistero che sta per svelarsi!

Rispondi a Series' Anatomy Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *